SRS SI E' TRASFERITO

I SITI DI RAFFAELLA DI MARZIO SONO STATI TRASFERITI SUL NUOVO SITO

SPIRITUALITA' RELIGIONI E SETTARISMI

VISITALO E ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

giovedì 13 dicembre 2012

Congresso Internazionale - Trieste 2013




Dal 4 al 6 Luglio 2013  si terrà, per la prima volta in Italia, il Congresso Internazionale dell'ICSA, l'International Cultic Studies Association

Per informazioni su questa organizzazione, in lingua italiana,  è stato realizzato il  Sito ICSA Italia. L'ICSA esiste dagli anni settanta ed è stata, in passato, impegnata attivamente a livello mondiale contro le "sette".

Dopo la fine del CAN (Cult Awareness Network), organizzazione antisette coinvolta in episodi di deprogrammazione, che ha chiuso per bancarotta, la situazione del mondo antisette americano è cambiata.

Si è sviluppato un dialogo tra fronti opposti della barricata: studiosi e associazioni impegnate a difendere le vittime hanno cominciato ad incontrarsi e a rispettarsi vicendevolmente, pur nella diversità di opinioni. Il risultato è stato che le reciproche posizioni sono state riviste e ciascuno ha cominciato a tener conto di quanto dice l'altra parte.

In particolare Michael Langone, uno dei collaboratori di Margaret Singer molti anni fa, ha dato un forte impulso a questo processo di avvicinamento che mira a isolare i gruppi estremisti da entrambe le parti e promuovere il dialogo tra le persone animate da buona volontà e in buona fede. Lo scambio ha prodotto ottimi risultati a livello internazionale. 

Degno di nota è anche il fatto che anche Michael Langone, esponente di rilievo del mondo delle associazioni di aiuto alle vittime, sia assolutamente contrario all'approvazione di leggi anti-manipolazione mentale, nonostante da quasi 40 anni si occupi di assistenza alle vittime e alle famiglie preoccupate per l'affiliazione dei loro figli a qualche Nuovo Movimento Religioso. 

Il nostro Paese ospiterà a Luglio per la prima volta un Congresso internazionale promosso dall'ICSA, SOS Abusi Psicologici, Info-Secte/Info-Cult e Exit S.C.S. Onlus. Le richieste di partecipazione, solo in lingua inglese, sono state oltre 140 ed alcuni relatori sono in lista d'attesa per verificare se sarà possibile inserirli in caso di rinuncia da parte di qualche iscritto.

A questo Congresso parteciperanno esponenti di tutte le parti in causa e ciascuno potrà presentare il suo contributo ed esporlo nel corso di una discussione pubblica. Il dibattito pubblico è essenziale per comprendere un fenomeno così complesso ed è esattamente quello che manca nel nostro Paese, dove chi non è d'accordo con la versione del "più forte" viene perfino perseguitato, segnalato alla polizia e alle istituzioni (segretamente, in modo che non possa difendersi) e perseguito ingiustamente

Una sezione molto interessante del Congresso, in lingua inglese,  riguarderà la presenza di "culti aberranti" dentro la Chiesa cattolica e sarà animata da laici e sacerdoti, da membri ed ex membri di gruppi cattolici.

Tuttavia l'aspetto a mio avviso più interessante di questo convegno è il fatto che è stata prevista al suo interno una sezione in lingua inglese specificamente dedicata ai Diritti Umani e alla libertà religiosa, un tema che nei Convegni ICSA entra di solito  molto marginalmente. In questo Convegno invece avrà un suo posto definito e ampio, con la presenza di illustri relatori che si occupano di queste problematiche a livello europeo.

Un' intera sezione del Convegno riguarderà, dunque,  gli abusi e le vessazioni subite dalle persone dentro i culti ma anche  quelle subite dalle persone che appartengono ai culti. Si parlerà di come i media e i pregiudizi popolari possano creare vittime sia dentro che fuori le cosiddette"sette" e potranno finalmente prendere la parola sia gli uni che gli altri: le vittime delle "sette" e le vittime degli "antisette" e dei media.




Tutte le informazioni sulla partecipazioni al Congresso sono sul Sito di ICSA Italia

Per Informazioni: info@sosabusipsicologici.it

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho letto il prospetto dove si parla di "abusi perpetrati dai NMR a danno dei diritti umani dei loro membri ed ex-membri". Domanda: ma se i NMR abusano dei loro membri ed ex-membri per quale motivo non sarebbero da assimilare ad organizzazioni criminali?

Raffaella Di Marzio ha detto...

Rispondo volentieri.

I NMR che abusano dei loro membri o ex membri non devono essere assimilati alle organizzazioni criminali per lo stesso motivo per cui la Chiesa cattolica, all'interno della quale sono avvenuti abusi di tutti i generi, a danno dei suoi membri ed ex membri, non è stata e non sarà mai assimilata alle organizzazioni criminali.

Chi compie abusi dentro una organizzazione religiosa sbaglia e, se quell'abuso è un reato, sarà perseguito.

I suoi amici, cioè gli altri affiliati, non hanno nulla a che fare con quello che questa persona ha fatto e l'organizzazione di cui fanno parte non diventa una organizzazione criminale perchè qualcuno al suo interno ha sbagliato.

Il Convegno si occuperà anche di altri ambiti sociali, anche negli ambienti lavorativi, nelle aziende, negli uffici, vengono compiuti abusi sui dipendenti. E allora? Quell'azienda viene assimilata per questo a una organizzazione criminale?

Non c'è cosa più deleteria per la convivenza civile della criminalizzazione generalizzata di gruppi e associazioni.

La criminalizzazione generalizzata genera conflitti che potrebbero essere evitabili e crea un esercito di nuove vittime.

Spero di essere stata abbastanza chiara.