SRS SI E' TRASFERITO

I SITI DI RAFFAELLA DI MARZIO SONO STATI TRASFERITI SUL NUOVO SITO

SPIRITUALITA' RELIGIONI E SETTARISMI

VISITALO E ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

venerdì 14 gennaio 2011

L'Alfa e L'Omega del Dragone


Recensione di Raffaella Di Marzio



Ilmiolibro.it è una fucina di giovani scrittori che, a causa dell'indifferenza della maggior parte delle case editrici per il talento dissociato dal "nome che vende", decidono di pubblicare il loro libro facendo tutto da sè, non rassegnandosi a lasciare sfiorire la loro creatività dentro un cassetto o ad accumulare giorno dopo giorno le risposte negative dalle case editrici alle quali inviano i loro libri.

Michele Amitrani nel giorno della sua Laurea con il relatore, Prof. Rossi, Preside della facoltà di Scienze Politiche
 
Uno degli ultimi arrivati in questo esercito di nuovi autori è Michele Amitrani, da pochi giorni  laureato in Scienze Politiche, con una grande passione per lo studio e la ricerca  di taglio "giornalistico" sui fatti e gli avvenimenti dell'attualità.

Uno degli interessi che ha coltivato e approfondito maggiormente negli ultimi anni è  per quello che lui chiama il "Regno di Mezzo": la Cina.

Da diverso tempo l'indirizzo della sua abitazione è diventato  la destinazione frequente di alcuni corrieri internazionali per la consegna di libri in lingua inglese irreperibili in Italia, tutti scritti da studiosi di fama internazionale a proposito della Cina e delle sue relazioni internazionali, della sua storia e del suo ruolo nel mondo dell'economia globale, dai tempi di  Mao fino ad oggi.

Michele Amitrani per diverso tempo, grazie alla lettura di questi contributi stranieri, il costante ascolto della BBC, della CCTV-9 (uno dei 16 canali della Televisione Centrale Cinese), la NHK World (servizio televisivo giapponese) e di altre reti internazionali, la lettura di testate giornalistiche internazionali in lingua inglese ma redatte in Cina e Giappone, ha messo in pratica ciò che ogni studioso degno di questo appellativo dovrebbe fare: ricercare le notizie  attingendo da fonti contrapposte e ragionarci sù per guardare "oltre" la notizia e la storia, "oltre" il passato e il presente, verso un possibile futuro.

Il suo libro, L'Alfa e L'Omega del Dragone. Sviluppo e affermazione della Repubblica Popolare Cinese nel nuovo ordine multipolare, è il risultato di questo duro e impegnativo lavoro di studio, ricerca e riflessione nel quale certamente si innesta anche la quintessenza degli Studi Universitari in Scienze Politiche felicemente portati a termine.

Il libro, dopo una introduzione generale sulla situazione economico-politica attuale nella quale  si mette in evidenza la complessità e la multipolarità del mondo in cui viviamo, passa a disegnare la storia della Grande Cina attraverso Mao, Deng e i loro successori, fino ad oggi, l'anno che stiamo congedando in queste ultime ore: il 2010.

In questo scorrere del tempo l'autore, oltre a sottolineare l' "Alfa" luminoso e straordinario del Dragone,  si sofferma a riflettere e valutare anche  alcuni aspetti dell'oscuro e inquietante "Omega", come, per esempio, il massacro di Beijing, la persecuzione di Falun Gong, il disprezzo per i diritti civili, ecc.

Per avere un'idea dello stile e del talento dell'autore nell'esprimere concetti complessi in modo accessibile anche ai non addetti ai lavori grazie allo stile agile e giornalistico, cito un paio di frasi tratte dal libro:

A proposito dell'Ultimo Giorno della Rivoluzione (9 settembre 1976) Michele Amitrani dice: " Nel romantico sogno rivoluzionario di Mao c'era la ferma volontà e c'era la coscienza, ma mancava il tozzo di pane". (p.127)

Nel paragrafo Essere o non Essere Drago l'autore si chiede: "... un dubbio amletico sembra allora affliggere i governanti della nazione più popolosa della terra. Un problema che riguarda l'identità e insieme l'esistenza stessa del nuovo Regno di Mezzo. E' il problema di agire senza toccare, di rimediare senza cambiare, di capire senza sapere osservare." (p.250).

Due piccoli "assaggi" che spero inducano tanti lettori a leggere questo libro, originale, profondo e fedele alle fonti come raramente accade di vedere. 

Michele Amitrani  appartiene a quella specie rara di storici che ricercano per passione e per il gusto di scrutare dentro i fatti della storia, del mondo di ieri e di oggi, vicino e lontano, nel tentativo di dare loro un senso e indovinarne, se possibile, la  direzione e il profilo  dell'orizzonte.

Leggendo le ultime parole del libro un'idea mi si presentava nitidamente davanti: l'orizzonte che si staglia davanti a noi  che viviamo oggi l'undicesimo anno del terzo millennio non è più diviso tra "occidente" e "oriente", ma è un unico comune orizzonte, che ci piaccia o no, che sia un bene o un male, è il mondo "globalizzato" quello che avremo davanti nei prossimi anni.

Non me ne ero mai resa conto, nonostante ogni volta che mi capitava di leggere un'etichetta trovassi immancabilmente la scritta "Made in China".

Il grande merito di questo libro è quello di aiutare il lettore a prendere coscienza di ciò che ha sotto gli occhi ogni giorno ma che non riesce a vedere perchè non indossa gli "occhiali" giusti.

Grazie a questo giovane autore ora possiamo "vedere" anche noi.

Gli interessati agli studi e alle ricerche di Michele Amitrani possono seguirlo anche sul suo suo Blog: Alfegadragon,  sulla sua Pagina Facebook e sulla Pagina dedicata al libro.
---------------------------------------------------------------------------------------------------

L'Alfa e L'Omega del Dragone  può essere acquistato nelle librerie Feltrinelli

Compra sul sito della Feltrinelli on-line

Può essere acquistato anche on-line sul sito  ilMiolibro.it (registrandosi)

Compra su ilMiolibro.it

-----------------------------------------------------------------------------------

  Indice 


Prefazione


UN NUOVO MONDO SORGE AD ORIENTE

LA CADUTA DELL‘OCCIDENTE
Oltre il Secolo Breve, 17 – Il Mondo Multipolare, 19 -
Il Faro della Storia si Sposta ad Oriente, 22

IL SECOLO ASIATICO
Nuovi Re Nascono Dove Sorge il Sole, 27 - Il Peso del
Pachiderma Asiatico, 30 - Conseguenze dell‘Era
Multipolare, 38 - Quanto Multipolare?, 47 – L‘Ascesa
del Drago, 55


LA VIA DELLA CINA

IL DRAGO NELLA STORIA
La Cina dei Traguardi, 67 - La Cina degli Incontri, 69 –
La Cina delle Catene, 73 - La Cina delle Grandi Gesta, 77


LA CINA RIVOLUZIONARIA DI MAO

PRELUDIO AL COMUNISMO
La Morte di Confucio, 83 - Il Marxismo che Non C‘Era,
87 - Colui che Regge il Cielo, 88
 
FALCE E MARTELLO SUL REGNO DI MEZZO
La Repubblica Popolare, 92 - Il Compagno Sovietico, 98 -
Il Grande Balzo e la Grande Fossa, 103

L‘UTOPIA ROSSA
L‘Ombra di Mao, 111 - Il Vangelo Rosso e i Proseliti della
Rivoluzione, 114 - L‘Ultimo Atto, 122 – 9 Settembre 1976:
L‘Ultimo Giorno della Rivoluzione, 126


LA CINA PRAGMATICA DI DENG

LA METAMORFOSI DEL DRAGO
L‘Erede, 131 - Dimenticando Mao, 133 – Oltre
il Comunismo, 140

LA DEMOCRAZIA PASSÒ PER TIANANMEN
I Primi Movimenti per la Democrazia, 155 - Il Funerale
del Riformista, 159 - Trenta Giorni di Democrazia, 163 - Il
Massacro di Beijing, 172 - Le Conseguenze del Massacro, 175

IL DRAGO ALLA FINE DEL LETARGO
Deng Va a Sud, 178 - L‘Ultimo Imperatore, 183 - L‘Eterno
Dragone si Desta, 185


L’ALFA E L’OMEGA DEL DRAGONE

IL PAESE DEI FUOCHI D‘ARTIFICIO
La Cina Alfa, 192 - La Cina Omega, 198 - Quel che si
Lascia, 204

GENERAZIONI
La Dinastia Jiang, 210 - Ricordando Deng, 214 - Il
Risveglio del Qigong, 220 - Falun Gong, 223 - In
Mancanza di Credo, 229 - La Dinastia Hu, 230 –
SARS, 234 – Ali di Drago nel Nuovo Millennio, 236

ENTRO I CONFINI DELLA GRANDE MURAGLIA
Sessanta Anni Dopo: Storia di una Repubblica Popolare,
243 - Essere o Non Essere Drago, 248 – La Cina a Bordo di
un Treno, 251


L’ARMATA DI CONFUCIO

SEGNALI DI CONFUCIO NEL MONDO
Oltre il Cortile di Casa, 256 - La Repubblica Popolare
Cinese in Asia, 260 - Influenza Globale, 266

L‘AQUILA E IL DRAGONE
La Profezia del Disertore, 267 - C‘Era una Volta la "Cina
Rossa", 271 - La Potenza Responsabile, 272 - La Potenza
Imprevedibile, 279

LA STORIA DEI GIGANTI
La Crisi nello Stretto di Taiwan, 280 - La Crisi di Belgrado,
285 - Imparando a Coesistere, 289 - I Destini di Chimerica, 293
 

Nessun commento: